Pubblicità e integratori: tutto vero?

di Redazione 12 Aprile 2019

FederSalus, l’Associazione di riferimento per chi opera nel settore degli integratori, ha recentemente redatto le Linee Guida per una corretta informazione ai consumatori da parte di chi produce o commercializza tali prodotti.

Non solo! Il consumatore, in caso di acquisto via web, può seguire un decalogo di verifica di “appropriatezza” dell’integratore grazie a dei facili e veloci controlli.

Due belle notizie dunque per chi utilizza da tempo o si avvicina al settore degli integratori alimentari per gestire al meglio il proprio benessere!

Una tendenza in aumento

Gli integratori alimentari, ce ne siamo accorti tutti negli ultimi anni, entrano nelle nostre case con frequenza sempre maggiore ad integrazione nell’area benessere di spazi tradizionalemente occupati, per esempio, da buon stile di vita, corretta alimentazione, cura e prevenzione di possibili “acciacchi”.

I dati ufficiali confermano questa nostra impressione: infatti circa il 50% della popolazione italiana ha usato prodotti integratori alimetari almento una volta nel corso dell’ultimo anno (dati Eurisko).

Pubblicità corretta

Spesso è il medico o il farmacista che ci consiglia l’utilizzo di un integratore rispetto ad un “disagio” che manifestiamo.

È anche vero che con il diffondersi dei canali web e dei social network il consumatore approda al prodotto direttamente, accarezzandone i benefici grazie alla pubblicità diretta che in questo campo, come sappiamo, è ammessa.

Ammessa non vuol dire, però, libera: come abbiamo visto, devono infatti essere mantenuti dei criteri di “coerenza” tra il prodotto integratore, il suo corretto utilizzo, i potenziali benefici e le informazioni pubblicitarie.

Buon Integratore a Tutti!


La riproduzione di questo contenuto è consentita previa autorizzazione della redazione ed esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte www.portaleintegratori.it

ASSOCIAZIONE ITALIANA LATTO-INTOLLERANTI ONLUS (AILI) rappresenta l’Associazione di riferimento per la categoria degli intolleranti al lattosio in Italia.

Vitafoods Europe è il più approfondito evento dedicato al mondo della nutraceutica. Nel 2017 ha ospitato 1.100 espositori e 21.000 visitatori.

Seguici sui nostri social: